You are here

mini mini intervista a Pippo Civati

Politica: 

Pippo Civati (da Wikipedia)

Agatino Grillo (AgGr): Ciao Pippo. Provo a presentarti io: hai 36 anni, sei un filosofo, un amministratore locale del PD nel "profondo nord" e sei la mente di "Andiamo Oltre" e "Prossima fermata: Italia" due recenti iniziative politiche volte a rinnovare contenuti e comunicazione del partito Democratico. Dimentico qualcosa?

Pippo Civati (PiCi): Di anni ne ho trentacinque; ho studiato storia della filosofia, sono consigliere regionale del Pd e tifo Juventus, per la precisione, in tempi difficili.

Aggr: Cos’è il "Manifesto del partito dei giovani", come si collabora (e fino a che età)?

PiCi: Il Manifesto del partito dei giovani è il tentativo di raccontare la generazione che non è rappresentata dalla politica italiana. Un testo collettivo, un contratto a progetto che abbiamo lanciato mesi fa, proprio con Andiamo Oltre.

Aggr: ero presente all’incontro del 12 gennaio 2011 a Roma la "giusta direzione". Oltre alla tua incredibile somiglianza con Michael Fox il protagonista di "Ritorno dal futuro" sono rimasto colpito dalla tua proposta politica: non inseguire improbabili alleanze a destra o sinistra del PD ma recuperare i delusi e chi si astiene. Giusto? Quali azioni proponi per raggiungere questo obiettivo?

PiCi: il Pd deve scegliere quattro o cinque temi, tradurli in proposta politica comprensibile, promuovere campagne e puntare sul rafforzamento della visibilità della propria proposta politica, cercando di raccontare i prossimi anni e un paese diverso. Tutte le nostre energie devono essere dedicate a questo scopo. Più iniziativa e meno alleanze, insomma. E deve coinvolgere gli elettori delusi, dal Pd e non solo, ovviamente. 

Aggr: Mi spieghi che cavolo è e specialmente a che cavolo serve http://www.prossimaitalia.it/? Non si poteva fare un "gruppo" su Facebook? Serviva proprio un social network di (centro)sinistra?

PiCi:Serve una piattaforma web che consenta di mettere in ordine parole, proposte, iniziative e incontri politici, attraverso le stazioni che sono state aperte in tutto il territorio nazionale. Un'assemblea permanente che ci consente di discutere, di mettere a disposizione competenze e disponibilità, di affrontare le scelte "alla pari" e senza che ci sia un leader, ma un piccolo popolo. 

Aggr: Dopo Firenze a novembre, c’è stata Bologna il 16 gennaio, poi Varese il 22 gennaio, poi ci sarà Roma, Bari, Napoli, Catania … Serve a dimostrare che siamo più bravi di Beppe Grillo? A far rosicare Letta (il nipote)? A cuccare?

PiCi: A cuccare, non so, ma sono le uniche manifestazioni del Pd a cui partecipino un po' di giovani. Serve a raccogliere idee e a costruire un gruppo dirigente di giovani e giovanissimi che si confrontino con la realtà e provino a fare politica in modo serio, responsabile e moderno. 

Aggr: Che farai dopo aver fatto il parlamentare per tre mandati?

PiCi:Per ora faccio il consigliere regionale. Poi, tornerò a fare quello che facevo prima, tra la storia della filosofia e la comunicazione.  

Aggr: Parliamo di internet, nuove tecnologie, diritti digitali … Il PD mi sembra un po’ indietro su questi temi. Qualche idea?

PiCi: Aderire all'agenda digitale e farla diventare una questione prioritaria dei prossimi mesi. 

Aggr: Cos’è il forum "Nuovi linguaggi e nuove culture"?

PiCi: E' uno spazio di elaborazione che ha provato a dare indicazioni nuove al Pd su come comunicare e su come costruire argomenti e iniziativa politica. Ci siamo occupati di primarie, di astensionismo, di come si organizza una mobilitazione, anche del Movimento 5 Stelle.

Aggr: Grazie Pippo

PiCi: Ciao a tutti.

Credits

Immagini tratte da Wikipedia in Italiano

Tutto su Pippo Civati

Sicuramente vorrai leggere anche

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Full HTML

  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente

Plain text

  • No HTML tags allowed.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.